Siete nei miei giardini

FRA LE OSSA HO PERCEPITO LA VOSTRA ANIMA

sabato 28 maggio 2016

Avendone cura

Ho perduto

quel thè venuto da lontano
che in ottobre mi portaste
incartato con la seta

Ho perduto
i libri che mi regalaste
in dicembre per natale
venuti dall' Affrica paese
da voi amato quanto nativo...

Ho perduto
i semi donati da vostro nonno
estrapolati con cura dal suo lavoro
nei campi di risi per quei pochi soldi
per il quale poteva comprarsi poco piu di un sacco di grano e farina e
che con tanto sacrificio vi ha portato in italia dove avete studiato architettura
per cui non capivo tanta solidarietà nei miei confronti
quanto abitante del consumismo e di un futuro ove i cassetti
degli armadi sono pieni di vestiti e cianfrusaglie
mentre tu avevi qualcosa di particolare e costruttivo
immaginario e solare come la porta del tuo appartamento
che quando si apriva sembrava di entrare in un altro mondo
pieno di calore
senza rumore; ma questo l ho capito quando ho perduto il rimpianto
di non averti cancellato dal cuore e dalla musica che ho imparato
ad amare solo quando te ne sei andato e ho ritrovato quel profumo di thè
nascosto nei cassetti di quella amadia che amavi sfiorare perche mi dicevi
portava via il core,
oltre l infinito riuscivi a depositare i ricordi e renderli vivi rapendo tutto il tempo che era necesario
avendone cura





Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per la visita