Siete nei miei giardini

FRA LE OSSA HO PERCEPITO LA VOSTRA ANIMA

mercoledì 31 ottobre 2012

Fu sola quella notte

Mi amaste
anche se il tuono della morte vi condusse lontano dal mio cuor e il mio volto paonazzo
decimò ogni sguardo ogni attimo rapito dentro quel gioiello di vita che a mezzo giorno mi intrappolò la fede...
Mi toccaste
Solo per far capolino nel mondo terreno
solo per assaporare un cielo che ci ha permesso di evaporare e di unirci attraverso le dita..


Quando tutto fu buio; mi tradiste,
Nella furia di un nodo di troppo alla gola e di quello scatto da voi intrapreso impermializzai
il vostro bacio,
il vostro abbraccio e il vostro giaciglio per me ancora fonte di trapezistiche capriole..

Fu sola quella notte
nell'odiar il ricomporsi dei miei pensieri
Quando trapelo' dalla mia gola l'insistenza
ardua rabbia che rigonfiò con i propri
incontrollati battiti il rigurgito del cuore massacrandone il gioiello mancante..



15 commenti:

  1. Ciao Simonetta,
    buonanotte
    Mi è piaciuto il tuo testo
    è profondo e imtenso

    Vi auguro una bella Domenica
    un grande abbraccio

    RispondiElimina
  2. Grazie ... un sorriso a te... di buon martedi

    RispondiElimina
  3. Simonetta.... questa è la prima volta que vengo qui.
    Un piaccere vero... leggere queste parole.... belo blog.
    Meravigliosamente romantico!
    Aspeto stare qui piu volte....

    RispondiElimina
  4. anche i vostri pensieri nei vostri mondi sono altrettanto affascinanti, grazie a tutti

    RispondiElimina
  5. Olá adorei seu blog parabéns,está cada dia mais bonito.
    Obrigada pela visita bjs.

    RispondiElimina

Grazie per la visita